Lun-Ven: 09:00 - 18:00

Mar-Ven pomeriggio chiuso

Iscriviti

Scopri i vantaggi

0544470102

Ravenna

Adempimenti per aprire ed esercitare l’attività di case e appartamenti ammobiliati per uso turistico

COMUNE DI RAVENNA

SERVIZIO  S.U.A.P. e ATTIVITA’ ECONOMICHE

Via Mura di Porta Serrata n.11 – 48121 Ravenna

tel. 0544 482668

Compilare la COMUNICAZIONE da scaricare dal sito del Comune: www.comune.ra.it (sezione  RAPIDA – Info e modulistica per il Cittadino – attività turistico ricettive – Comunicazione per appartamenti ammobiliati per uso turistico,)  allegare copia del documento d’identità di chi dichiara e firma,   fare una fotocopia di tutto,  presentarli al S.U.A.P. (Sportello Unico Attività Produttive) in Piazzale Farini n.21 – 4° piano (o fax 0544 482031)    (Aperto il : lun-merc-ven. dalle ore 9,00 alle ore 13,00).

La comunicazione deve essere presentata preventivamente alla prima locazione e costituisce il “titolo autorizzatorio” per poter esercitare; ha validità anche per gli anni successivi fino a comunicazione di cessazione o variazione. Ai sensi della L.R.16/2004 è consentito dare in “locazione a turisti case e appartamenti, in numero non superiore a tre, nel corso di una o più stagioni turistiche, con contratti aventi validità non superiore a sei mesi consecutivi, senza la fornitura di servizi aggiuntivi e sempre che l’attività non sia organizzata in forma di impresa.”

Con la fotocopia e il numero di protocollo rilasciato dal SUAP recarsi:

  • Piazza Caduti per la Libertà (palazzo della Provincia), Ufficio informazioni e accoglienza Turistica Comune di Ravenna o prendere contatto con l’incaricato sig. Maurizio Marzelli, tel. 0544 482669 il venerdì dalle ore 8,30-10, oppure telefonando n. 348 45 48 648, per  gli adempimenti obbligatori relativi alla statistica. L’incaricato fornirà tutte le informazioni necessarie per la compilazione e l’invio, dei dati statistici relativi alle persone ospitate.

Occorre inoltre:

  • Ad ogni ingresso del turista presentare in Questura, entro 24 ore dall’arrivo degli ospiti, i dati relativi alle persone alloggiate. Dal 2012 è richiesto  esclusivamente l’invio telematico tramite il sito https://alloggiatiweb.poliziadistato.it/ dopo aver effettuato una procedura di registrazione e autenticazione. Per informazioni visitare il sito della Polizia di Stato di Ravenna oppure contattare i referenti, Sig. MERZARI tel. 0544 294652 o Sig. DE LORENZI tel. 0544 294692.
  • versare l’imposta di soggiorno a Ravenna Entrate, via Magazzini Anteriori 1/3/5 – Ravenna, tel n. 0544 424616 / 424632, tamite bonifico bancario o direttamente presso la sede,  entro il 15° giorno  dalla fine di ogni trimestre solare, presentando altresì  la relativa dichiarazione trimestrale sull’apposita    Per gli appartamenti è prevista un’imposta di €. 1,00 al giorno, per i primi 7 giorni continuativi di permanenza, a carico di ogni persona ospitata, salvo esenzioni previste dall’apposito regolamento. Tale imposta è in vigore dall’1.2.2013. Per maggiori informazioni visitare il sito http://ravennaentrate.racine.ra.it/ alla sezione “Entrate affidate – Imposta di soggiorno”.

 

  1. B. – Gli adempimenti sopraindicati sono obbligatori per legge.

Su base volontaria e’ possibile classificare gli appartamenti ammobiliati per uso turistico, attribuendo un livello qualitativo espresso in “SOLI” (compilando l’apposita modulistica che trovate nel sito del Comune di Ravenna sezione  RAPIDA – Info e modulistica per il Cittadino – attività turistico ricettive – Comunicazione per appartamenti ammobiliati per uso turistico, CLASSIFICAZIONE VOLONTARIA). Classificando l’appartamento e scrivendo sulla modulistica una “liberatoria” per la pubblicazione dei propri dati all’interno del sito ufficiale del Comune di Ravenna, si viene inseriti nella banca dati delle strutture ricettive, visitabile dai turisti.

P.S. – Occorre rispettare  quanto dichiarato nella Comunicazione presentata e non fornire altri servizi accessori specie se a pagamento. Il comune di Ravenna o le autorità competenti possono controllare in ogni momento quanto dichiarato o anche quanto indicato nei siti internet personali, è bene fare attenzione a quello che si pubblicizza. Non si può far parte di circuiti di prenotazione organizzati. Il redditto  derivante dall’attività, magari risultante da blocchetto di ricevute”non fiscali”, va dichiarato nella dichiarazione dei redditi dell’anno successivo. Per affitti superiori al mese è obbligatorio registrare il relativo contratto presso l’Agenzia delle Entrate.

Per ulteriori informazioni potete contattare l’istruttore tecnico di riferimento: Ing. Simone Ruffilli  tel. 0544-482111- 482668

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tessera Online
Categorie