Lun-Ven: 09:00 - 12:30 / 14:30 - 18:00

Mar-Ven pomeriggio chiuso

Iscriviti

Scopri i vantaggi

0544470102

Ravenna

Prescrizione spese condominiali

La prescrizione è regolata dagli artt. 2934 e ss. c.c. L’art. 2934 prevede che “ogni diritto si estingue per prescrizione, quando il titolare non lo esercita per il tempo determinato dalla legge”.

Con la prescrizione decade ogni possibilità di chiedere il pagamento degli arretrati e il debitore è definitivamente libero da ogni obbligo. Ma l’amministratore del condominio può interrompere il termine di prescrizione con l’invio di una lettera di diffida e messa in mora per bloccare il decorso della prescrizione che così riparte nuovamente.

Da distinguere tra “prescrizione ordinaria” (dieci anni, ex art. 2946 c.c.) e prescrizioni più brevi (artt. 2947 e ss., c.c.), tra queste l’art. 2948, co.1, n. 4 prevede che gli interessi e in generale, tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi si prescrivano in 5 anni. La giurisprudenza (n. 12596 del 2002, della Corte di Cassazione), è unanime nel ritenere che le spese relative a pulizia e manutenzione ordinaria, per esempio, vada applicata la prescrizione quinquennale di cui all’art. 2948 cc.

Attenzione però, perché la prescrizione quinquennale delle spese condominiali è sancita, solo per le spese ordinarie periodiche, con la sentenza n. 18826/2015, il Tribunale di Roma ha così distinto tra spese ordinarie, quindi periodiche e spese straordinarie non periodiche, ma occasionali e perciò soggette alla ordinaria prescrizione di dieci anni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tessera Online
Categorie