Lun-Ven: 09:00 - 12:30 / 14:30 - 18:00

Mar-Ven pomeriggio chiuso

Iscriviti

Scopri i vantaggi

0544470102

Ravenna

TASI: a Ravenna si paga solo per l’abitazione principale

Sul pagamento della TASI sono sorti alcuni equivoci che hanno richiesto chiarimenti da parte dell’ufficio fiscale dell’ASPPI. Gli equivoci sono sorti a seguito di articoli di stampa che informavano su percentuali TASI spettanti al proprietari e all’inquilino.
Per chiarezza va citato quanto stabilito dalla Legge di stabilità del 2014 che istituisce la IUC (Imposta Unica Comunale) che si compone di IMU, TASI e TARI. La TASI (Tributo per i Servizi Indivisibili) è un’imposizione per chiunque possieda un’area edificabile o un fabbricato, compreso quello di abitazione principale. Nel caso in cui l’abitazione sia occupata da altri (inquilino), lo stesso è tenuto a versare una percentuale tra il 10 ed il 30 rispetto all’ammontare complessivo. La restante parte deve essere pagata dal proprietario.
In ogni caso la somma di TASI ed IMU per ogni immobile non può essere superiore all’aliquota massima consentita dalla Legge per l’IMU al 31 dicembre 2013.
La Legge stabilisce che i comuni possano regolamentare le proprie entrate tributarie. In questo senso il Comune di Ravenna e tutti quelli della Provincia hanno stabilito che la TASI 2014 va applicata esclusivamente per le abitazioni principali, di conseguenza gli immobili locati, a disposizione e i terreni, sono soggetti solo all’Imu e quindi nulla è dovuto da parte dell’inquilino.
Gli Uffici Asppi di viale Galilei 81/83 sono a disposizione per i necessari chiarimenti e si ricorda che le due aliquote TASI vanno pagate, la prima entro il 16 ottobre e la seconda entro il 16 dicembre.

Comments are closed.